Reddito di cittadinanza e Quota 100. Vi teniamo aggiornati con le informazioni sul tema.

Condividi su

Dal sito della Uil nazionale riprendiamo un comunicato stampa del segretario generale Carmelo Barbagallo.

«Aspettiamo di leggere meglio i testi, ma noi non saremo mai contro reddito di cittadinanza e quota 100 per le parti che si riferiscono alla possibilità di aiutare i poveri e fare in modo che si possa andare in pensione prima» . 

Commenta così il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, il via libera del Consiglio dei Ministri al decretone, intervistato a margine del Consiglio Confederale della UIL in corso a Roma. «Abbiamo chiesto un incontro al Governo e presentato una piattaforma – continua il numero uno della UIL – vorremmo che il Governo ci ascoltasse. Noi non siamo opposizione politica, siamo parti sociali, siamo il Sindacato e vogliamo discutere con il Governo di tutto ciò che serve non solo per cercare il lavoro, ma per creare il lavoro».  Per Barbagallo, c´è però da affrontare la questione fiscale.  A parità di reddito, lavoratori dipendenti e autonomi devono pagare le stesse tasse. Sarebbe incostituzionale fare il contrario. La Uil – conclude il sindacalista –  è disponibile al confronto per rilanciare l’economia e per rivendicare ciò che serve ai lavoratori, ai pensionati e ai giovani di questo Paese.