Centri per l’impiego. Accordo sindacale firmato in Regione Liguria, Ragni e Tripodina Uil Fpl: “L’accordo che permette l’incremento delle risorse umane in capo a Regione e di bandire il concorso pubblico la prossima settimana”.

Condividi su

 È stato firmato ieri pomeriggio l’accordo sindacale tra Regione Liguria e sindacati che permette l’incremento delle risorse umane a tempo indeterminato in capo a Regione Liguria, 150 unità, comprensive delle eventuali stabilizzazioni dei lavoratori dei Centri per l’Impiego assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato e in possesso dei requisiti previsti dalla Legge.  L’accordo permette anche il mantenimento in servizio delle lavoratrici e dei lavoratori a tempo determinato oltre la prima scadenza annuale e per altri due anni già previsti anche in caso dell’eventuale stabilizzazione. In questo quadro, poiché il decreto non è ancora in atto,  già la prossima settimana, al più tardi il 30 giugno 2019,  si attiveranno le procedure concorsuali per titoli ed esami per il reclutamento del personale a tempo indeterminato di categorie C e D. Dopo molteplici riunioni, avvenute nel corso dell’anno, questo accordo è il miglior traguardo possibile. Ci auguriamo che le lavoratrici e i lavoratori dei Centri per l’Impiego possano trovare la giusta collocazione dopo anni di peripezie che li ha visti coinvolti.   Aldo Ragni, segretario regionale Uil Fpl, Giuseppe Tripodina, funzionario regionale Uil Fpl